Medicina Rigenerativa

Ginecomastia PDF Stampa E-mail

Un tempo, a causa della scarsa esperienza nel campo della “chirurgia estetica dell’uomo”, per ridurre la ghiandola mammaria maschile si utilizzavano le stesse tecniche adottate per la donna, praticando cicatrici evidenti sul torace. Seppure alcuni chirurghi tendano ancora ad utilizzare tali tecniche, la Chirurgia Estetica dell’uomo è oggi una realtà in sempre maggiore espansione e che debba rispettare l’identità del corpo maschile, lasciando incisioni più discrete e risultati più naturali.

Nel trattamento della Ginecomastia, ci si avvale perciò della moderna tecnica “SHORT SCAR”, introdotta giusto qualche anno fa. La componente grassa della mammella maschile viene inizialmente ridotta praticando una semplice Liposuzione del petto. L’eccesso ghiandolare che rimane viene quindi rimosso praticando una piccola incisione nascosta sul bordo inferiore dell’areola mammaria, qualora necessario (le incisioni sono praticate attorno all’areola per limitare le cicatrici e nasconderle sul bordo del capezzolo).

 

Valid XHTML 1.0 Transitional